Attualità
Spino

Ecco le stazioni di raccolta di olio vegetale

Si trovano in via Curti, via Milano, via Spagna e via fratelli Rosselli.

Ecco le stazioni di raccolta di olio vegetale
Attualità Cremasco, 25 Maggio 2021 ore 11:00

Quattro stazioni di raccolta di olio vegetale esausto. Sono i contenitori che Linea gestioni, in accordo col Comune di Spino d'Adda, ha installato in paese.

La campagna di Linea gestioni

Prevenire i danni idraulico-ambientali e promuovere una corretta raccolta degli oli alimentari utilizzati nelle cucine degli spinesi.
Sono questi i capisaldi della campagna di informazione che la società che si occupa del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti sta conducendo affinché l'olio utilizzato per friggere non venga scaricato, come avviene abitualmente, nei lavandini delle abitazioni.

I danni da scorretto smaltimento

Questa pratica non solo rischia di provocare danni alle tubature, ma causa problemi anche alla rete fognaria e ai depuratori. Quando l'olio esausto viene disperso nell'ambiente è anche peggio, perché inquina le falde acquifere, creando nel sottosuolo uno strato che impedisce alle radici delle piante di attingere alle sostanze nutritive.

Dove trovare le stazioni di raccolta

Le stazioni di raccolta di olio vegetale sono quattro in tutto il paese. Si trovano in via Curti, via Milano, via Spagna e via fratelli Rosselli. L'olio vegetale esausto non va versato direttamente nei raccoglitori, ma è necessario stoccarlo in appositi recipienti di plastica.

Come fare

Per non commettere errori, è sufficiente seguire le raccomandazioni contenute nel volantino con l'informativa divulgato da Linea gestioni. Dopo aver cucinato, bisogna lasciare raffreddare l'olio, quindi con l'aiuto di un imbuto va versato in una bottiglia di plastica. Una volta piena, la bottiglia si può portare alla stazione di raccolta e conferirla nel contenitore assicurandosi che sia ben chiusa.