Attualità
Riconoscimenti

Diciotto onorificenze civiche "Fara comunità attiva", verranno assegnate alla sagra patronale

I festeggiamenti si terranno sabato 27 e domenica 28 agosto - dedicati al patrono Sant’Alessandro.

Diciotto onorificenze civiche "Fara comunità attiva", verranno assegnate alla sagra patronale
Attualità Gera d'Adda, 16 Agosto 2022 ore 14:37

Diciotto tra associazioni, gruppi, organismi, comitati e privati cittadini riceveranno la onorificenza civica "Premio Fara comunità attiva 2022" per l’impegno profuso in ambiti culturali, sociali, artistici, sportivi, scientifici, educativi od economico-imprenditoriali contribuendo ad accrescere il prestigio della comunità. La commissione comunale, composta dalla Giunta, ha vagliato le proposte e ufficializzato con una delibera di Giunta i premiati per l’anno 2022 che riceveranno le onorificenze nei giorni - i festeggiamenti si terranno sabato 27 e domenica 28 agosto - dedicati al patrono Sant’Alessandro.

"Fara comunità attiva"

Tra i gruppi e le associazioni premiati ci saranno: il Nucleo Arma Aeronautica di Fara «per l’impegno associativo sviluppato da oltre 40 anni con lo scopo di promuovere i Valori Costituzionali del mantenimento della Pace e della Libertà contribuendo in tale modo alla crescita culturale e aggregativa»; il Circolo Anspi Don Antonio Terraneo di Badalasco «per l’impegno trentennale profuso in favore dei pensionati e della Comunità di Badalasco garantendo socialità e aggregazione per la crescita del Bene Comune»; la Ciclistica Amatori Faresi «per l’attività a favore dei giovani e dello sport svolta con passione, dedizione e competenza da oltre 65 anni contribuendo alla sana crescita agonistica»; la sezione Avis «per la benemerita attività di volontariato praticata da 65 anni quale segno di solidarietà verso le persone sofferenti»; la sezione Aido «per l’attività associativa che da 45 anni svolge allo scopo di promuovere la cultura della donazione degli organi a favore dei sofferenti senza speranza»; il Gsd Badalasco «per l’attività di promozione della disciplina calcistica che da oltre 40 svolge con passione, dedizione e competenza, contribuendo alla crescita dei valori agonistici nella nostra comunità»; il Circolo Ricreativo Familiare Farese «per l’attività aggregativa che da 70 anni svolge contribuendo alla crescita sociale e culturale della Comunità Farese»; l’associazione Cannisti Club Faresi «per la lunga attività associativa di pesca sportiva, per la appassionata promozione dello sport tra i ragazzi, per l’attenzione alla salvaguardia delle faune ittiche fluviali, per la valorizzazione del Fiume Adda e per la partecipazione e promozione della vita sociale farese»; i patronati Inca-Cigl e Inas Cisl per il servizio offerto, rispettivamente da 40 e 70 anni, «a favore dei cittadini faresi e in special modo degli anziani e delle famiglie, così contribuendo alla crescita sociale e aggregativa in paese».

L'impegno dei privati cittadini

Otto i premi che andranno a privati cittadini che si sono distinti per l’impegno nel campo dell’associazionismo e del volontariato a Fara: Agostina Viganò, tra i fondatori delle sezioni Avis e Aido; Stella Lina Sala, volontaria della Caritas parrocchiale dalla sua fondazione; Giuseppina Agazzi, per oltre 50 anni volontaria in Parrocchia; Renzo Conti, per i suoi 75 anni di impegno nel volontariato; Trionfo Terzi, per 45 anni alla direzione del Comitato di Sant’Alessandro; Tarcisio Marini, da oltre 55 anni volontario in oratorio; Maria Tibaldini, per il trentennale impegno nel Comitato Maria Letizia Verga; Virna Grazioli, per il costante impegno nel favorire la crescita educativa e sociale dei giovani del paese.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter