Attualità
Calvenzano

Cultura e musica saranno i temi della sagra Prima di Maggio

Cadono quest'anno i 400 anni dalla conclusione degli affreschi del Pombioli all'Oratorio dell'Assunta e i 200 anni di fondazione del Corpo musicale che verranno celebrati con un annullo postale.

Cultura e musica saranno i temi della sagra Prima di Maggio
Attualità Gera d'Adda, 08 Aprile 2023 ore 11:48

Saranno cultura e musica i temi della sagra Prima di Maggio 2023 a Calvenzano, che da tradizione si celebra nel primo fine settimana del mese mariano. Lo ha annunciato il sindaco Fabio Ferla dando qualche anticipo delle iniziative che si terranno in paese in un anno nel quale cadono due importanti anniversari.

La sagra Prima di Maggio tra cultura e musica

La cultura e la musica saranno i temi caratterizzanti, quest’anno, la sagra Prima di Maggio che Calvenzano, come da tradizione, festeggerà nel primo fine settimana del mese mariano. In paese, infatti, nel 2023 si celebrano due importantissimi anniversari: i 200 anni dalle fondazione del Corpo musicale di Calvenzano e i 400 anni dalla conclusione nel 1623 del ciclo degli affreschi sulla vita di Maria, realizzati dall’artista cremasco Tommaso Pombioli all’interno dell’Oratorio della Beata Vergine Assunta - di recente entrato nei Luoghi del Cuore nazionali del Fondo per l’Ambiente Italiano -, la chiesetta alpina (o chiesetta dei campi, com’è anche conosciuta) di via Misano.

I festeggiamenti per la sagra “Prima di Maggio” quest’anno si inseriscono nel circuito di Bergamo e Brescia capitali della Cultura 2023 - ha sottolineato il sindaco Fabio Ferla -. Il nostro paese celebra poi due importantissimi anniversari, quali sono i 200 anni dalla fondazione del Corpo musicale e i 400 anni dalla conclusione del ciclo di affreschi sulla vita della Madonna all’interno dell’Oratorio dell’Assunta. E’ per queste ragioni che sono stati scelti la cultura e la musica come temi della Sagra di quest’anno che festeggeremo dalla sera di venerdì 5 a lunedì 8 maggio.

Il trenino porterà dal centro alla chiesetta e al Bosco Spino

Come da tradizione in vista dei festeggiamenti a Calvenzano verranno allestite le porte dei rioni, ciascuna con i propri colori, e i cittadini agghinderanno portoni, balconi e finestre.

L’invito che abbiamo lanciato alla cittadinanza per la Sagra di quest’anno è di allestire portoni, finestre e balconi, con elementi di decoro a tema sulla cultura e la musica - ha aggiunto il primo cittadino -. A giorni dovremmo ricevere gli stendardi che, come Comune, abbiamo fatto realizzare e che riproducono gli angeli musicanti dipinti dal Pombioli sulla volta della navata della chiesetta dei campi. Nei giorni della sagra li esporremo lungo la centrale via Lusardi. L’Oratorio dell’Assunta con le visite guidate, organizzate in collaborazione con il “Fai” e gli studenti “ciceroni” dell’Istituto Salesiano, saranno una delle tappe culturali nei giorni della Prima di Maggio. Lungo le strade del paese ci sarà il trenino che porterà i visitatori alla chiesetta di via Misano e alla scoperta anche del limitrofo Bosco Spino.

Un annullo postale per i 200 anni del Corpo musicale

Il calendario degli eventi della Sagra 2023 è in preparazione, ma il sindaco Ferla ne dà un succoso anticipo.

Cominceremo a festeggiare già il venerdì sera con lo street food in piazza. Tra sabato e domenica sono previsti anche concerti e una serata danzante per gli amanti del liscio. Ci sarà l’aperitivo giovane dedicato ai neo diciottenni e tanto altro ancora.

I 200 anni dello storico Corpo musicale saranno celebrati con un appuntamento che, sicuramente, attirerà gli appassionati di filatelia.

Abbiamo fatto realizzare, in collaborazione con Poste Italiane, un annullo postale con lo stemma del Corpo musicale di Calvenzano - ha concluso il sindaco Ferla -. Sabato 6 maggio nella sala consiliare del Municipio chiunque potrà acquistare, per una modica cifra, il cofanetto che sarà composto da due cartoline raffiguranti gli angeli musicanti del Pombioli, il francobollo celebrativo di Bergamo e Brescia capitali della Cultura 2023 e ottenere l’annullo postale celebrativo del nostro storico Corpo musicale.

Nella foto di copertina gli affreschi di Tommaso Pombioli all'interno dell'Oratorio dell'Assunta in via Misano.

Seguici sui nostri canali