Attualità
Caravaggio

Caravaggio, arriva il nuovo asilo nido con i fondi del Pnrr

In arrivo 1 milione 825mila euro per costruire un nuovo asilo nido che ospiterà 51 bambini.

Caravaggio, arriva il nuovo asilo nido con i fondi del Pnrr
Attualità Gera d'Adda, 12 Novembre 2022 ore 10:17

Il Comune di Caravaggio riceverà un contributo a fondo perduto di 1 milione 825mila euro per costruire un nuovo asilo nido che ospiterà 51 bambini. Ora l’Amministrazione dovrà aggiudicare i lavori entro il 31 marzo 2023.

Vicino all'ex Centro di formazione professionale

Tra qualche anno i piccoli caravaggini avranno a disposizione una nuova struttura, che misurerà complessivamente 760 mq e sorgerà vicino all’ex Centro di formazione professionale per handicap (Cfph) da anni inutilizzato perché privo dei fondamentali requisiti richiesti in ambito di sicurezza antisismica e antincendio, che sarà demolito per costruire cinque aule e un laboratorio per la scuola primaria (per questo intervento l’amministrazione ha ottenuto un altro contributo a fondo perduto di euro 1 milione 220mila euro).

Sciolta la riserva sul rapporto dimensioni / utenti

Il Ministero dell’Istruzione ha sciolto le riserve e ha accolto la richiesta di poter accedere ai fondi che il Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) stanzia per il «Piano per asili nido e scuole dell’infanzia e servizi di educazione e cura per la prima infanzia». La richiesta era stata ammessa a finanziamento con riserva perché il rapporto tra le dimensioni della nuova costruzione e il numero degli utenti era apparso sovradimensionato rispetto agli standard nazionali. L’ufficio ha dimostrato che il parametro ipotizzato in sede di progettazione risulta funzionale al servizio offerto e al comfort ambientale, consentendo di evitare sovrapposizioni di attività pedagogiche ludico didattiche con quelle altrettanto importanti della refezione e del riposo. Inoltre, in considerazione della domanda dell’utenza, in costante crescita, e dell’attuale incapacità degli operatori di soddisfare le richieste provenienti dal territorio (i due asili nido presenti hanno lunghe liste d’attesa), si è ritenuto maggiormente opportuna la costruzione di un nuovo edificio che abbia standard maggiori per consentire di accogliere nuove richieste dal momento che gli spazi di servizio previsti (cucina, lavanderia, ripostiglio, servizi personale e mensa) risulterebbero adeguati e soddisfacenti senza dover ricorrere a successivi ampliamenti dei locali.

I due nuovi edifici e San Bernardino

La superficie del lotto di proprietà del Comune copre oltre 18mila mq e permette la costruzione dei due edifici per i quali si curerà con la dovuta attenzione l’inserimento nel contesto di pregio storico ed artistico rappresentato dal vicino centro civico di San Bernardino, ricavato in un convento francescano tardo quattrocentesco.
«Siamo soddisfatti che le nostre argomentazioni siano state ritenute valide e che anche questa richiesta di contributo sia stata accolta - ha commentato il sindaco Claudio Bolandrini - Le risorse stanziate per il nuovo asilo nido consentiranno di offrire alla comunità un servizio richiesto da molte famiglie».

Seguici sui nostri canali