Caravaggio

Cantiere alle elementari "Merisi", lavori in corso su scale e bagni

Il sindaco: "A seguire inizieranno interventi altrettanto complessi e più impegnativi sul piano logistico ed economico ma assolutamente necessari"

Cantiere alle elementari "Merisi", lavori in corso su scale e bagni
Attualità Gera d'Adda, 12 Agosto 2021 ore 11:24

Procedono come da cronoprogramma gli interventi di messa in sicurezza dei solai e adeguamento statico, antisismico e antincendio della Scuola primaria “M. Merisi”, gioiello di architettura d’inizio secolo scorso del concittadino ingegner Carlo Bedolini, a distanza di oltre un secolo dalla sua inaugurazione avvenuta l’8 dicembre 1912.

Cantiere alla "Merisi"

In questa prima fase d’intervento, i solai interpiano dei bagni dei tre piani dell’edificio sono stati adeguati ai nuovi sovraccarichi di legge mediante la messa in opera di una sottostruttura di carpenteria metallica. Trasversalmente alle travi metalliche dei solai originari sono state poste nuove travi in acciaio, infisse alle estremità nello spessore dei setti murari portanti di cui è costituita l’intera struttura dell’edificio.

L’installazione di un’apposita rete in fibra di vetro, tassellata alla struttura metallica preesistente, altamente performante, certificata fino a 200 Kg/m² ha risolto il problema del possibile distacco d’intonaco o del parziale sfondellamento dei conci di laterizio di cui sono composti i solai.

6 foto Sfoglia la gallery

Le scale interne dell’edificio, costituite da pedate in pietra beola grigia infisse su un lato nei muri portanti di mattoni pieni e poggianti all’altra estremità, verso la tromba della scala, su una putrella infissa ad entrambe le estremità ai solai interpiano e di giro scala e sovraccaricate da una balaustra in ferro pieno di foggia Liberty, sono state messe in sicurezza con la realizzazione di una sottostruttura di carpenteria in acciaio, protetta mediante una cassettatura in cartongesso resistente al fuoco, in sostituzione del preesistente incannicciato di palude intonacato che non poteva dare alcuna garanzia circa il rischio di distaccamenti di materiale.

Completata la posa delle reti antisfondellamento, entro il mese di agosto si procederà con le controsoffittature e le tinteggiature per consentire la ripresa delle lezioni ad inizio anno scolastico.

Il sindaco: "Interventi necessari"

“Nonostante il prolungarsi dei tempi di approvvigionamento dei materiali e l’aumento dei costi legati alla situazione pandemica, i lavori in questa prima fase hanno rispettato il cronoprogramma previsto e hanno consentito di mettere definitivamente in sicurezza le scale e i bagni dell’edificio - ha commentato il sindaco Claudio Bolandrini - A seguire inizieranno interventi altrettanto complessi e più impegnativi sul piano logistico ed economico ma assolutamente necessari per salvaguardare un patrimonio storico-artistico di pregio e avere finalmente una scuola bella e sicura per alunni e insegnanti, a norma di legge e con ambienti di apprendimento migliori.”