Attualità
Treviglio

Bicipolitana, una mappa a misura di bambino

La Polizia locale la porterà in tutte le scuole nell'ambito di un progetto di educazione stradale.

Bicipolitana, una mappa a misura di bambino
Attualità Treviglio città, 10 Settembre 2022 ore 11:18
Treviglio, arriva la mappa della bicipolitana a misura di bambino che la polizia locale porterà in tutte le scuole primarie della città per incentivare la mobilità dolce ed educare i bambini al rispetto delle regole.

Bicipolitana

Un percorso iniziato nel 2016, quello del progetto della mobilità dolce a Treviglio, che oggi ha trovato piena realizzazione con la stampa in 7.500 copie della mappa della Bicipolitana. Una mappa che contiene tutte le linee ciclabili della città con evidenziate le vie principali del centro e della circonvallazione, le strade di collegamento con i comuni limitrofi, le aree esterne alla città e tutti i servizi, dall’ospedale agli impianti sportivi e ai parchi cittadini. Tutto a misura di bambino con una grafica chiara, leggera e accattivante che ben si adatta anche ad una dimensione turistica visto che le scritte sono anche in inglese. Il retro poi è un invito a preferire la bicicletta proprio per gli spostamenti in città: vi sono infatti elencati tutti i benefici della mobilità dolce per la salute e il benessere delle persone e per l’ambiente stesso. Inoltre sono contenute le regole da rispettare e proprio per i più piccoli i cartelli stradali da conoscere per chi va in bicicletta. Una mappa completa che non poteva non ricordare anche il premio che Treviglio ha ricevuto nel 2020 come “Piccola Copenaghen”.

Mobilità dolce

“Nel nostro primo mandato - ricorda l’assessore ai Lavori Pubblici Basilio Mangano - abbiamo realizzato 5 delle 6 linee della Bicipolitana, adesso presentiamo la mappa che ci consente di fare un salto di qualità dal punto di vista culturale grazie all’interlocuzione con il comando della Polizia Locale di Treviglio e con le associazioni del territorio. Vogliamo promuovere infatti la mobilità dolce, ma anche il rispetto delle regole, per questo vogliamo partire dai più piccoli per promuovere l’educazione stradale anche per gli utenti delle biciclette”. Matteo Perletti, tecnico comunale, ha aggiornato, nel corso della conferenza stampa, sulla tempistica dei cantieri dei percorsi ciclabili: “Sono terminati i lavori in via Pasturana  che collega la città con il Cerreto mentre è in fase di ultimazione la ciclabile di via Pagazzano che passa per la cascina Ganassina, (laboratorio dell’Istituto agrario Cantoni), mentre l’anno prossimo si procederà al collegamento dalle Battaglie a Castel Rozzone”.

Educazione stradale

A portare l’educazione stradale nelle scuole sarà la Polizia locale di Treviglio, un compito importante per formare le nuove generazioni e far loro capire l’importanza della mobilità dolce in città: “La sicurezza è cultura - spiega il comandante della Polizia Locale Giovanni Vinciguerra - ed è importante partire dalle scuole primarie per far conoscere ai più piccoli la bellezza di una città che pensa a loro e vuole diventare a dimensione e di bambino, ma anche per far conoscere le regole da rispettare, perché in bicicletta bisogna avere attenzione per i pedoni e per i luoghi che si attraversano”.

Non è solo una mappa

Un ruolo importante nella redazione della mappa è stato svolto da Aribi (associazione per il rilancio della bicicletta) che promuove l’uso della bicicletta in tutte le sue forme. La presidente Claudia Ratti ha definito la mappa uno strumento di immediata comprensione che piacerà ai bambini e ha sottolineato l’importanza del portare a conoscenza dei bambini delle scuole trevigliese l’educazione all’uso della bicicletta. Roberto Betti di Aribi ha illustrato le peculiarità della mappa: “È la rappresentazione sulla carta della Bicipolitana di Treviglio tradotta in un linguaggio semplice e con una grafica a fumetto adatta agli alunni delle scuole primarie. Per noi che promuoviamo la bici in tutte le sue forme non potevamo trascurare le regole, le nozioni di base sulla bicicletta e la segnaletica stradale”.

Il contributo delle associazioni

Claudio Ornaghi del Team Gero Bike: “La bicicletta fa vivere la città in modo diverso, fa bene alla salute, all’ambiente e riduce gli incidenti stradali. Per questo è importante la prevenzione e l’educazione stradale”. Presto la mappa verrà messa anche in rete per essere fruibile a tutti. Accolta con favore anche da Pianura da Scoprire rappresentata da Chiara Brignoli: “La bicicletta é un mezzo ecologico che permette  di scoprire la propria città, i luoghi più rappresentativi, gli scorci più successivi, i parchi, i servizi che offre e i percorsi naturalistici. Partire dai più piccoli è la scelta giusta per insegnare loro come muoversi e l’importanza di un mezzo ecologico”. Vittorio Scaravaggi di Legambiente ha dichiarato di condividere il progetto perché la bicicletta è il mezzo più sostenibile che va incentivato in un contesto cittadino e l’importanza di un lavoro in sinergia tra associazioni.
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter