Attualità
Vidalengo-Brignano

Asini in fuga sulla Provinciale, padre e figlia si lanciano all'inseguimento e li salvano

Due grossi asini sono stati bloccati da un padre e sua figlia mentre correvano spaventati lungo la Provinciale tra Vidalengo e Brignano.

Asini in fuga sulla Provinciale, padre e figlia si lanciano all'inseguimento e li salvano
Attualità Gera d'Adda, 28 Novembre 2021 ore 15:36

A raccontare l'accaduto sono stati proprio i due intervenuti: papà Marco e sua figlia Marina.

Asini in fuga in mezzo al traffico

Una vicenda tragicomica, quella avvenuta sabato della scorsa settimana a Brignano Gera d'Adda, che si sarebbe però potuta concludere male per l’incolumità sia degli animali che degli automobilisti di passaggio lungo la Sp 121 che collega proprio Vidalengo e Brignano. Attorno all’ora di pranzo, infatti, come testimoniano Marco Scotti e sua figlia di dieci anni Marina, proprietari di un’azienda zootecnica sita lungo l’arteria, due asini di grossa taglia fuggiti da un allevamento vidalenghese hanno percorso al galoppo un lungo tratto della Provinciale.

Padre e figlia eroi per un giorno

Stavamo pranzando tranquillamente quando il trambusto ha attirato la nostra attenzione - ha raccontato Marco - Siamo usciti a vedere e abbiamo notato i due animali, visibilmente spaventati, che correvano lungo la strada in direzione Brignano. Senza pensarci due volte ci siamo gettati all’inseguimento. Per fortuna siamo abituati a lavorare con gli animali, anche se a pensarci ora mi accorgo dei rischi che abbiamo corso, ma sono contento che sia andato tutto bene.

Così, tra lo stupore generale, Marco e Marina sono riusciti a bloccare i due animali nella zona industriale del paese, legarli con dei rudimentali lacci e condurli, passando per i campi, presso la propria azienda, poco prima dell’arrivo sul posto del legittimo proprietario, che nel frattempo aveva notato l’assenza dei due asini e si era messo a cercarli.

"Fa riflettere l'indifferenza dei passanti"

Tutto è bene quel che finisce bene, insomma, hanno concluso i due, con il padre che si è lasciato andare a un paio di considerazioni:

Mi ha stupito da un lato l’intraprendenza di mia figlia, che si è lanciata subito all’inseguimento senza quasi aspettare una mia indicazione, mossa dalla sua forte passione per gli animali. D’altro canto mi ha altrettanto stupito l’indifferenza generale dei passanti che, invece di intervenire o offrirci aiuto, hanno scattato foto a quell’insolito siparietto.

Puoi saperne di più sul Giornale di Treviglio in edicola questa settimana.

TORNA ALLA HOME.