Attualità
Cultura

Al via il primo Festival "Treviglio per i diritti umani"

Si parte il prossimo 9 maggio: in agenda c'è di tutto dal cinema, al teatro passando dalla lettura.

Al via il primo Festival "Treviglio per i diritti umani"
Attualità Treviglio città, 06 Maggio 2022 ore 12:03

Un festival per promuovere la cultura dei diritti umani anche a Treviglio.

Treviglio per i diritti umani

Il prossimo 9 maggio prenderà il via la prima edizione di Treviglio per i Diritti Umani – Festival, una raccolta di eventi di diversa tipologia – film con dibattito, presentazione di libri, spettacolo teatrale – organizzati da diversi soggetti trevigliesi, accomunati dal desiderio di approfondire il dialogo sui valori dell’inclusione, della solidarietà e dei diritti umani, in particolare sul diritto alla salute.

Il progetto è coordinato da un comitato organizzativo caratterizzato da una molteplicità di competenze ed esperienze, composto da: Laura Ghirlandetti, Stefano Rozzoni, Andrea Crippa, Carlo Mega e Silvia Odone. Si tratta di una formula per cui non è presente un’associazione capofila, bensì diversi cittadini che mettono a disposizione le proprie competenze professionali negli ambiti dell’educazione, formazione e nel campo teatrale al fine di facilitare la collaborazione tra diverse realtà del territorio che da anni lavorano con progetti di primo rilievo attorno alla tematica dei diritti umani.

Dialogare per una riflessione collettiva

"Appare evidente come, oggi, il tema dei diritti umani sia di primaria rilevanza - spiegano - Le guerre, la crisi climatica, lo sfruttamento del pianeta, la disuguale distribuzione delle risorse e la pandemia rendono necessario riflettere sulle diverse forme e sulle cause di negazione dei diritti, al fine di conoscere la complessità di questa realtà ed immaginare come sia possibile agire per garantirli a ogni essere umano. Sono molti gli enti e le persone trevigliesi che si occupano di questi temi in forme diverse: il nostro è un tentativo di creare un progetto in grado di farli dialogare per rendere ancor più significativa la riflessione collettiva della comunità su queste sfide - soprattutto per le nuove generazioni - e dar vita a sinergie inedite per affrontarle".

Le partnership

Partecipano al progetto le seguenti realtà e associazioni del territorio: Istituto Zenale e Butinone, Treviglio ANTEO spazioCinema, Cascina Pelesa, Libreria UBIK, Associazione Treviglio Aperta, Itaca, Teatro in-folio, Lega del Filo d’Oro, #Faremeglio, Associazione per l’Amicizia Italia - Birmania Giuseppe Malpeli Sez. Treviglio, Caffè Rimembranza, InnerWheel Club di Treviglio e dell’Adda, Fondazione Portaluppi.

Treviglio per i Diritti Umani vanta inoltre il sostegno del Festival dei Diritti Umani di Milano. Alcuni eventi sono patrocinati dal Comune di Treviglio e dalla Commissione per le Pari Opportunità.

Un festival… “a costo zero”

Il festival ospita eventi prevalentemente autofinanziati o resi disponibili gratuitamente dai diversi soggetti promotori. Il partner che ha sostenuto l’iniziativa con dei fondi è il Comitato Soci di Zona - COOP Lombardia (Treviglio), mentre il Comune di Treviglio ha messo a disposizione spazi nel cuore della città per alcuni eventi.

Per tutte le informazioni consultare contattare il numero 3483207870 oppure mandare un’email a treviglioperidiritti@gmail.com

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter