Menu
Cerca

Un Chiringuito nel Parco della Rocca?

Valorizzare il parco della Rocca per ridare vita al centro storico. E' questo l'obiettivo del gruppo di minoranza dei Cinquestelle, il quale ha recentemente preparato una mozione ad hoc da presentare al Consiglio comunale.

Un Chiringuito nel Parco della Rocca?
Altro Romanese, 22 Marzo 2018 ore 11:07

Valorizzare il parco della Rocca di Urgnano per ridare vita al centro storico. E’ questo l’obiettivo del gruppo di minoranza dei Cinquestelle, il quale ha recentemente preparato una mozione ad hoc da presentare al Consiglio comunale.

Un Chiringuito nel Parco della Rocca?

Secondo i grillini, il parco della Rocca è un luogo centrale per la vita urgnanese. Eppure, nonostante le sue enormi potenzialità, il parco ad oggi resta poco sfruttato. All’interno di questo infatti si potrebbero organizzare numerose attività culturali, ludiche, sportive, enogastronomiche e musicali, che nel periodo estivo troverebbero una cornice particolarmente suggestiva. Attualmente l’unica fruizione in tal senso avviene durante la Festa in Rocca. Momento in cui si mostra chiaramente l’enorme potenzialità del parco.

Un uso maggiore degli spazi significa più sicurezza

Secondo i pentastellati, inoltre, un maggiore uso degli spazi cittadini aumenterebbe anche la sicurezza della zona. «Il parco della Rocca, data la sua posizione strategica – ha spiegato il consigliere Marco Ranica – può essere un punto di ritrovo per i cittadini ed essere maggiormente valorizzato».

Una ricetta semplice

La ricetta pentastellata è molto semplice. Il modo migliore per rendere più fruibile il parco è estendere, nei mesi caldi – da aprile fino a settembre per intenderci – l’orario di chiusura del Parco. Solitamente in autunno e d’inverno il parco è aperto dalle 9 fino alle 20, nei mesi caldi invece la chiusura è posticipata di un’ora. Troppo poco per la minoranza che vorrebbe posticipare ulteriormente l’orario di chiusura. Punto di forza della mozione è anche l’idea di introdurre nel parco un chiosco di somministrazione di bevande e cibo, gestito dai commercianti di paese. Una sorta di «chiringuito» per intenderci, che potrebbe essere gestito a rotazione dagli esercenti urgnanesi.

Il chiringuito, modo concreto per rivitalizzare il parco

«Introdurre all’interno del parco un chiringuito sarebbe un modo pratico e concreto – ha continuato Ranica – per valorizzare il parco stesso, dando anche un servizio ai cittadini e favorendo il commercio locale». Infine il gruppo di opposizione vorrebbe che si facesse una campagna di promozione per rendere nota la possibilità di organizzare eventi, incontri, mostre e quanto altro, passando ovviamente per un regolamento ad hoc che gestisca il tutto. Ovviamente ad oggi si tratta solo di idee, sarà poi il Consiglio comunale che avrà l’ultima parola.

Obiettivo: rivitalizzare il centro storico

Di fatto questo è un primo tentativo da parte della minoranza grillana di portare al centro del dibattito una rifunzionalizzazione del Parco. «Alcune cose si possono ovviamente valutare in una fase successiva – ha concluso Ranica – coinvolgendo i commercianti e il Comune. Ciò che conta secondo noi è valorizzare il Parco per dare nuova vita al Centro storico che ad oggi è poco frequentato. Ci si potrà poi sedere ad un tavolo per studiare le varie modalità per realizzare tutto ciò».