Team Bramati subito vincente nel «Veneto Cup»

Lucia Bramati e Sofia Arici si prendono il podio.

Team Bramati subito vincente nel «Veneto Cup»
Altro Treviglio città, 09 Marzo 2018 ore 17:22

Team Bramati subito vincente nel «Veneto Cup». I team della Bassa escono a testa alta dal weekend dedicato alle ruote grasse. Siamo solo alle prime battute della stagione della mountain bike e già il canonichese Team Bramati sale sul podio, anzi si prende i primi due gradini, e in gara aveva solo due atlete.

Lucia Bramati sul gradino più alto

E’ successo a Mussolente nel Vicentino nella «30ª Misquilbike», prima prova del circuito «Veneto Cup». Nella categoria Allieve il Team Bramati ha piazzato subito una gran doppietta con al primo posto la plurititolata Lucia Bramati che, nella finalmente assolata giornata, ha compiuto la sua «solita» cavalcata solitaria. Lasciata la compagnia sin dalle battute iniziali della corsa, Lucia ha poi gestito e consolidato il vantaggio sulle avversarie tagliando il traguardo in perfetta solitudine.

Sofia Arici insegue

Seconda piazza, a 1’53” per la compagna di squadra la bergamasca di San Paolo d’Argon, Sofia Arici, ben più lontane le altre a cominciare dalla terza classificata Elisa Rumac (Jam’s Bike Team Buja) a 4’12” dalla vincitrice. Domenica 11 marzo il «Veneto Cup» consumerà la seconda prova a Vidor con il «Trofeo Eclisse GP Sogno Veneto».

Team Bianchi in terra spagnola

Ruote grasse del Team Bianchi Countervail in azione in Spagna nella «Internacionales XCO Chelva». Il miglior risultato lo ha ottenuto Chiara Teocchi che sul tracciato molto impegnativo e nell’occasione altrettanto fangoso, ha sciorinato una bella prova concludendo al 4° posto nella gara Open femminile. Chiara ha lottato fino alla fine con le migliori, perdendo qualche posizione nell’ultimo giro, tagliando comunque per prima il traguardo tra le atlete Under 23 e indossando alle premiazioni la maglia di leader provvisorio della categoria. La gara è stata vinta dalla campionessa svizzera Jolanda Neff (Kross Racing Team) che ha letteralmente bruciato le tappe del recupero dopo la frattura della clavicola a fine gennaio.

Nei top ten due della Bianchi

A Chelva in gara anche Marco Aurelio Fontana e Nadir Colledani del trevigliese Team Bianchi Countervail che hanno concluso rispettivamente al settimo e ottavo posto nella corsa vinta da Gioele Bertolini (Team Focus Selle Italia). Poca fortuna per l’altro atleta del team trevigliese, il francese Stephane Tempier, che ha avuto intoppi fisici alla vigilia della gara (influenza e problemi di stomaco) che è stato costretto al ritiro a due giri dalla fine.

Soddisfatto il team manager

Il team manager della Bianchi Countervail, Massimo Ghirotto, così ha analizzato la gara nel comunicato ufficiale: «Sono contento del risultato di Chiara, autrice di una prestazione di spessore. Cresce la forma di Marco e Nadir, mentre Stephane non poteva dare più di quanto è riuscito ad offrire, viste le precarie condizioni di salute».