Menu
Cerca

Metà mandato: Juri Imeri si racconta

Cosa è stato fatto e cosa no a due anni e mezzo dall'elezione. E adesso cosa ci aspetta?

Metà mandato: Juri Imeri si racconta
Altro Treviglio città, 18 Gennaio 2019 ore 15:39

Al giro di boa di metà mandato è tempo di un primo bilancio per l'Amministrazione comunale guidata da Juri Imeri. Da piazza Setti alla Fiera, dalle vicissitudini di Foro Boario alla circonvallazione interna a senso unico: in una lunga intervista pubblicata sul Giornale di Treviglio in edicola, il sindaco fa i conti con quello che ha fatto, con quello che vuole fare e con qualche sogno che resterà nel cassetto.

Un rimpianto? Quel pirata della strada

Programma elettorale alla mano, abbiamo passato in rassegna le promesse mantenute o meno e Imeri ha fatto il punto sui lavori in corso anche al di fuori dalle roboanti luci della cronaca. Dal nuovo gattile di via Castolda al Centro di aggregazione al Cerreto e in Geromina. Un fiore all'occhiello? "Non saprei quale scegliere" spiega Imeri. Che invece un rimpianto ce l'ha: "Mi dà fastidio che non siamo ancora riusciti a trovare il pirata della strada di viale Montegrappa" confessa. "Quando in una chat di colleghi e amici qualcuno ha condiviso la notizia dell'arresto di Cesare Battisti ho risposto che non me ne importa nulla, finché il nostro pirata sarà a piede libero".

L'intervista completa in due pagine sul Giornale di Treviglio in edicola da oggi, venerdì 18 gennaio

TORNA ALLA HOME