Menu
Cerca
Cremasco

La didattica a distanza soddisfa anche i rappresentanti di classe di Pieranica

Anche i rappresentanti di classe della primaria solidali con il corpo docenti

La didattica a distanza soddisfa anche i rappresentanti di classe di Pieranica
Altro Cremasco, 11 Maggio 2020 ore 12:32

Nodo didattica a distanza: anche i rappresentanti di classe della primaria di Pieranica e Quintano soddisfatti dello svolgimento.

Didattica a distanza

Gli echi di disappunto sulla “dad” sono stati sommersi dall’ondata di dichiarazioni positive delle famiglie. Dopo le polemiche di settimana scorsa da parte di alcuni genitori di Quintano, sono stati molti a fornire la propria esperienza, spesso diametralmente opposta.

Il comunicato dei rappresentanti

I rappresentanti dei genitori del Consiglio dell’Istituto comprensivo di Trescore Cremasco hanno scritto un lungo comunicato di sostegno ai docenti. Di seguito, riportiamo invece il testo dei rappresentanti di classe della primaria di Pieranica e Quintano, Maria Scura, Erika Pandini, Sara Locatelli, Roberto De Maestri, Nicola Tacito, Sonia Bellini.

In merito all’articolo uscito l’8 maggio in cui viene bocciata la didattica a distanza, noi Rappresentanti di classe della scuola Primaria di Pieranica-Quintano, sentitici chiamati in causa, riteniamo doverosa una risposta che dia voce alla maggioranza dei genitori dei bambini iscritti.Premesso che siamo consapevoli della difficoltà del momento che stiamo attraversando e dei problemi che ognuno di noi sta affrontando, chi più e chi meno, ci sentiamo però in dovere di intervenire. Noi Rappresentanti siamo a contatto quotidianamente con i genitori delle varie classi per il ruolo che rivestiamo e, a parte piccoli ma superabilissimi e soprattutto comprensibili disguidi dovuti alla novità con cui siamo entrati in contatto, non abbiamo mai ricevuto lamentele sull’operato del corpo docenti da parte della maggior parte dei genitori.Siamo consapevoli che qualcuno possa essersi sentito maggiormente in difficoltà di altri e si sia sentito, di conseguenza di esprimere il proprio punto di vista sfavorevole, ma siamo assolutamente convinti nell’affermare che in questa emergenza abbiamo potuto contare sul sostegno di tutti i nostri insegnanti e della nostra scuola. Sostegno che è andato anche al di là del semplice rapporto alunno-insegnante. Abbiamo sempre avuto da tutti i docenti il pieno appoggio e si sono sempre resi disponibili a risolvere ogni problema. I compiti sono stati dati settimanalmente per consentire ai genitori che si trovavano a dover comunque lavorare, di potersi organizzare e programmare il tempo da dedicare ai figli per lo svolgimento. Nel caso di schede o materiale da stampare ci è stato sempre detto che se non ne avevamo la possibilità non era assolutamente un problema dando la massima flessibilità ad alunni e genitori; alcuni insegnanti ci hanno fornito anche schede già stampate quando ne hanno avuto la possibilità. Hanno inoltre scelto, dimostrando sensibilità e compartecipazione ai problemi delle famiglie, di non costringere i nostri figli a partecipare a lezioni frontali in orari prestabiliti, che avrebbero richiesto, soprattutto per i bambini più piccoli ma non solo, la presenza costante di un adulto, creando ovviamente problemi organizzativi ai genitori impegnati a lavoro e richedendo un maggiore sforzo da parte di tutti. Ci teniamo inoltre a segnalare che, a chi ne ha fatto richiesta, la scuola ha fornito i mezzi (tablet e pc) per poter svolgere i compiti in piena autonomia.Gli insegnanti si sono sempre resi disponibili a chiamare personalmente chi aveva difficoltà ad utilizzare le piattaforme virtuali, anche in orari “non lavorativi” o a fornire la propria mail ed il proprio numero di telefono personale in modo da essere sempre raggiungibili per qualsiasi problema si fosse presentato.Siamo consapevoli che, soprattutto per chi lavora, l’impegno richiesto sia stato gravoso, ma siamo altrettanto consapevoli dell’impegno, della lungimiranza e dell’enorme professionalità dei nostri insegnanti.Siamo convinti di essere stati fortunati ad essere seguiti da questo gruppo di docenti che ci hanno messo e ci stanno mettendo il cuore oltre che l’impegno e la competenza, per qualcosa che è nuovo per tutti, e che non hanno mancato di dimostrare di tenere veramente al benessere ed alla serenità dei nostri figli cercando per quanto possibile di mantenere con loro un rapporto umano e diretto mediante gli strumenti tecnologici a disposizione.Siamo certi che in questo momento sia importante essere uniti per cercare di creare l’ambiente più sereno e collaborativo possibile per il bene dei nostri figli, perché, citando il pensiero di una delle nostre insegnanti, senza un patto, senza unità, senza simbiosi tra scuola e famiglia questa nuova didattica sarebbe davvero un fallimento.Lasciateci infine ringraziare nuovamente di cuore non solo le insegnanti ma anche i genitori che si sono impegnati costantemente ad essere pazienti, comprensivi e a cercare di smussare gli angoli invece che creare tensioni.Forse solo così potremmo dare davvero il senso del comune impegno da poter trasmettere ai nostri figli, solo insieme lo possiamo fare.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli