Menu
Cerca

Il platano monumentale sarà abbattuto

La perizia sull'albero secolare di via Cimitero ha confermato la malattia che non lascia altra alternativa al suo abbattimento come stabilito dall'Ersaf.

Il platano monumentale sarà abbattuto
Altro Treviglio città, 21 Settembre 2018 ore 09:33

Il platano monumentale di Casirate è affetto dal fungo “Ceratocystis platani”, agente della malattia nota come “cancro colorato”. Una patologia che obbligherà all’abbattimento della pianta secolare di via Cimitero come previsto dalle normative ministeriali.

Gravemente malato il platano monumentale

Il sospetto che il platano di via Cimitero a Casirate fosse malato c’era da un paio di mesi. Parte della sua folta chioma, infatti, era spoglia di foglie e i suoi rami apparivano insolitamente secchi. Una situazione che ha subito messo in allarme l’Amministrazione comunale che ha affidato ad un agronomo specializzato le verifiche del caso. L’esperto, essendo il platano inserito tra le 188 piante monumentali presenti in Lombardia dal Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, ha chiesto l’intervento del Servizio fitoterapico della Regione. I risultati della perizia sono arrivati stamattina. L’albero dovrà essere abbattuto.

E’ affetto dal “cancro colorato”

platano monumentale
Il platano monumentale di via Cimitero

“A seguito del sopralluogo effettuato in data 5 settembre e dalle risultanze delle analisi di laboratorio di tessuto
vegetale prelevato dal nostro platano, è stata accertata la presenza del fungo Ceratocystis platani, agente della malattia nota come “cancro colorato” – ha scritto l’Amministrazione casiratese in una nota -. Pertanto, ai sensi dell’art. 6 del D. M. 29/02/2012 e tramite l’ordinanza n° 74/2018, l’Ersaf ordina l’abbattimento del platano da effettuarsi utilizzando le tecniche atte a limitare la diffusione nell’ambiente di segatura infetta contenente le spore del fungo e nel periodo compreso tra l’1 dicembre 2018 e il 31 marzo 2019”.

L’invito a non avvicinarsi all’albero

Per abbattere l’albero bisognerà seguire un preciso protocollo previsto dalla normativa. Il legname verrà smaltito in luoghi idonei – discariche o industrie di lavorazione atte a garantire la distruzione termica o la trasformazione dopo adeguato trattamento termico – o sottoposto a bruciatura sul luogo o in altro luogo isolato e lontano da altre piante di platano entro e non oltre le 48 ore successive all’abbattimento. L’invito dell’Amministrazione, che per tutelare la sicurezza delle persone ha recintato l’area antistante l’albero, è quello di non avvicinarsi al Platano per il rischio di caduta dei rami ormai secchi.

TORNA ALLA HOME