Calcio

Il paese dei muri dipinti rilancia il turismo della Bassa FOTO

Lara Magoni, Assessore al Turismo, Marketing Territoriale e Moda della Regione ha visitato Calcio e i suoi murales, una galleria d'arte che si snoda per tutto il paese.

Il paese dei muri dipinti rilancia il turismo della Bassa FOTO
Altro Bassa orientale, 24 Giugno 2020 ore 11:47

Lara Magoni, Assessore al Turismo, Marketing Territoriale e Moda della Regione ha visitato Calcio e i suoi murales, una galleria d'arte che si snoda per tutto il paese.

Muri dipinti

Spesso si sente parlare dei "paesi dipinti", borghi in cui artisti più o meno famosi hanno lasciato le loro opere sui muri di case, palazzi, monumenti. Uno di questi è Calcio, in provincia di Bergamo, sulle rive del fiume Oglio, equidistante sia da Bergamo sia da Crema e da Brescia, una meta ideale per una giornata o un weekend diverso, magari vicino a casa. I pittori e gli artisti di Calcio sono forse stati i più genuini interpreti della Storia del loro paese e delle tradizioni della loro comunità, rievocando momenti legati alla profonda religiosità e alle tradizioni dei loro avi, anche gli altri - se pur "non autoctoni" - ne hanno colto gli aspetti più significativi.

Una galleria d'arte naturale

Con un’originale idea, l’Amministrazione Comunale ha deciso di trasformare le vie e le piazze di Calcio in una vera e propria galleria d’arte a cielo aperto visitabile in autonomia e in piena sicurezza durante questo periodo particolare. In questa esposizione - composta da quarantasette Murales - realizzati sia da artisti di calibro nazionale che internazionale (Bodini, Faini, Repossi, Migliaccio, Longaretti, Dragoni, Boni, Baggi, Gritti) sia da Accademie delle Belle Arti (Barcellona, Brescia, Sassari, Brera, Birmingham, Vienna) sia da pittori calcensi, parte dominante ha la storia di Calcio, il suo territorio e la sua gente. dai pastori che svernano lungo le rive dell’Oglio alla vita agricola e rurale, dalla processione del Santo Patrono alla costruzione del primo ponte sul fiume, da Regina della Scala al passaggio della ferrovia e dai mulini alle prime illuminazioni a petrolio, ci sono opere in ceramica e in legno, ma soprattutto colpiscono i giganteschi dipinti sui muri che vivacizzano le strade del centro, opere di accademie delle belle arti italiane ed europee e di artisti noti e meno noti provenienti da tutta Italia.

La visita

Il comune di Calcio fa parte dell’ASSIPAD (Associazione Italiana Paesi Dipinti) e l'iniziativa è stata sostenuta da Mario Ragno Assicurazioni. Il sindaco Elena Comnedulli ha accompagnato l'assessore regionale Lara Magoni nella visita dei muri dipinti del paese, che ha raccontato l'esperienza nella Bassa. “Sono stata a Calcio insieme all'Amministrazione Comunale per scoprire il meraviglioso patrimonio locale e per restare vicina ai territori in questo difficile momento che stiamo vivendo. - ha detto Lara Magoni -Insieme siamo andati alla scoperta delle pitture murarie locali, della vecchia pieve di San Vittore, di Castello Silvestri e di altre eccellenze di questo territorio, caratterizzato da percorsi enogastronomici e culturali situati in un angolo di quella #LombardiaSegreta che aspetta solo di essere scoperta e valorizzata”.

TORNA ALLA HOME

6 foto Sfoglia la gallery