Turismo

Dal 5 settembre Castelli Aperti e Borghi medievali vi aspettano anche sul Bresciano

Il circuito dei 19 castelli riapre le porte per la sessione autunnale e si amplia ulteriormente. Spazio anche alla musica con suggestivi concerti.

Dal 5 settembre Castelli Aperti e Borghi medievali vi aspettano anche sul Bresciano
Altro Treviglio città, 01 Settembre 2021 ore 17:51

Grandi novità per le Giornate dei castelli, palazzi e borghi medievali: da domenica 5 settembre il circuito dei 19 castelli riapre le porte per la sessione autunnale e si amplia ulteriormente. Non solo come numero di località aderenti, ma anche per quantità di province lombarde incluse. Il bellissimo castello di Padernello e il pregevole borgo storico di Orzivecchi, situati nella confinante pianura bresciana, si aggiungono alle realtà storiche del circuito della pianura bergamasca, del cremonese e del milanese, sparse tra i fiumi Oglio, Serio e Adda.

Bergamo e Brescia insieme

Nuove adesioni che acquistano un significato ancora più importante in vista del grande evento Bergamo Brescia Capitali Italiane della Cultura nel 2023: in anticipo sul tempo, Pianura da scoprire attiva questa collaborazione per sperimentarla e rendere fruibile questi luoghi già dal prossimo autunno.

Spazio anche alla musica

Ma non finisce qui: novità nella novità, prende avvio la collaborazione con Abbm, l’associazione bergamasca bande musicali, che proporrà concerti bandistici nelle suggestive location dei castelli, palazzi e borghi del circuito.

Per la prima data, domenica 5 settembre, ad inaugurare il connubio storico-musicale sarà il comune di Cavernago che ospiterà un concerto aperto al pubblico, mentre in altre località andranno in scena mercatini di collezionismo e antiquariato, rievocazioni in costume ed eventi collaterali che arricchiranno le tante visite guidate in programma.

Il turismo riparte dal territorio

“Un’iniziativa importante e di successo che permette di conoscere ed apprezzare borghi e castelli di rara bellezza della nostra Lombardia – ha commentato l’assessore regionale al Turismo, Marketing Territoriale e Moda, Lara Magoni -. Il turismo dei territori riparte grazie anche alle bellezze inestimabili che arricchiscono le provincie di Bergamo, Cremona e Milano, alle quali si aggiungono a partire da questa edizione le perle del Bresciano. A dimostrazione che il turismo di prossimità, da vivere in serenità visitando luoghi particolarmente affascinanti dal punto di vista storico, artistico e culturale, è ormai un modo privilegiato di scoprire una Lombardia inedita ed inaspettata. Unica nel suo genere. Un percorso intrigante e al quale la Regione crede fermamente: un esempio concreto di come la sinergia tra territori e la collaborazione tra enti ed associazioni locali possano valorizzare le eccellenze di una terra meravigliosa come la Lombardia”.

"Collaborazione importante con la pianura bresciana"

"Questo settembre inauguriamo la sessione annuale delle Giornate dei castelli, palazzi e borghi medievali ma al contempo inauguriamo una collaborazione molto importante con le località della pianura bresciana in anticipo sull’appuntamento di Bergamo e Brescia Capitali Italiane della Cultura 2023, che proietterà il nostro circuito su scala nazionale - ha spiegato Raffaele Moriggi, presidente di Pianura da scoprire -. I complimenti, doverosi, sono per le associazioni, i comuni e i privati che gestiscono le aperture, perché dalle loro proposte stanno nascendo come in un meccanismo virtuoso le offerte di tour alternativi dedicati alla riscoperta di altri ambienti, aumentando l’offerta turistica”.

La new entry di Padernello

“Il progetto degli itinerari turistici è un progetto che la Fondazioni Castello di Padernello ha insito nel suo programma avendo iniziato nel 2010 a costruire dei percorsi nella bassa pianura bresciana – ha dichiarato Domenico Pedroni, presidente della Fondazione Castello di Padernello -. È quindi di grande interesse l’occasione di unirsi al progetto “Giornate dei castelli, palazzi e borghi medievali che rende concreta la possibilità di avviare un turismo esperienziale ed emozionale legato ai nostri territori”.

Come partecipare

Come sempre tutti i dettagli sulle località aperte, con orari, percorsi di visita, costi e prenotazioni sono consultabili sul sito sempre aggiornato www.pianuradascoprire.it e sulla pagina Facebook. La segreteria organizzativa dell’associazione Pianura da scoprire è disponibile
per tutte le informazioni, chiamando al numero 0363 301452 o all’indirizzo mail info@pianuradascoprire.it.
La prenotazione va effettuata telefonando o scrivendo al recapito indicato per ogni singola località. Si ricorda che saranno attivate tutte le disposizioni sanitarie in vigore alla data di apertura con obbligo di green pass quando sia previsto l’ingresso in spazi al chiuso (la quasi totalità dei castelli e borghi).